La situazione di emergenza che stiamo vivendo e la conseguente necessità di adottare misure straordinarie volte a dare prioritaria rilevanza alla tutela della salute pubblica implica la necessità di mettere in campo ogni azione utile a contenere il contagio da Covid 19.
Cio’ premesso, per quel che concerne le Strutture sanitarie private, ivi compresi gli studi professionali e le cliniche odontoiatriche, esse possono continuare ad operare e ad erogare i propri servizi ma esclusivamente per le prestazioni che i professionisti giudichino non rinviabili, indifferibili ed urgenti così come previsto nella circolare del Ministero della Salute prot. n. 0007422-16/03/2020-DGPROGSMDS-P.
Si raccomanda l’accesso dell’utenza previo appuntamento, per evitare la permanenza nelle sale d’attesa. I professionisti e gli operatori si attengono scrupolosamente ai protocolli di sicurezza anti-contagio, garantiscono l’accesso di un solo paziente per volta e sono tenuti ad avvalersi di strumenti di protezione individuale.
Nel fare appello alla responsabilità che già normalmente caratterizza l’esercizio e lo svolgimento di attività sanitaria, è doveroso evidenziare che la logica emergenziale del momento impone maggiore prudenza e consapevolezza soprattutto da parte del professionista sanitario con doveroso rispetto delle indicazioni date a livello nazionale.
Si invita, pertanto, codesto Ordine professionale all’adozione degli opportuni interventi volti a garantire l’osservanza, da parte di tutti i professionisti sanitari, delle necessarie misure precauzionali previste a livello ministeriale e delle norme etiche, deontologiche e professionali.
L’evolversi del quadro normativo di riferimento non esclude l’eventuale rimodulazione di quanto al momento consentito.

Il Direttore Generale
Dott.ssa Lolita Gallo

Condividi: