Premessa

La velocità di risposta dei servizi sanitari alla domanda di salute in corso di pandemia è la chiave del successo per un efficace contenimento del contagio: è innegabile che esso debba essere arginato in primis sul territorio e che una posizione di rilievo spetta ai MMG e ai PLS, “anello di congiunzione” tra i problemi dei pazienti e possibili direttive dirigenziali alla ricerca delle soluzioni.

Proposta

Gli OMCeO delle province di Campobasso e Isernia e la Cattedra di Igiene dell’UNIMOL, per studiare e definire gli aspetti  epidemiologici dell’epidemia da Covid-19 nella nostra Regione, promuovono uno studio che valuti indagini e parametri non ancora evidenziati, con ovvie ricadute e interesse di natura clinico-assistenziale, anche e soprattutto in previsione di una ripresa autunnale del contagio nella popolazione.

Si chiede pertanto preliminarmente la collaborazione, su base volontaria e gratuita, di MMG/PLS della Regione Molise che abbiano avuto tra i loro pazienti soggetti Covid-19 segnalati a livello regionale e che siano disponibili a partecipare al suddetto studio, con le ovvie garanzie di privacy e consensi informati dopo valutazione del Comitato Etico; gli interessati potranno far prevenire una dichiarazione ad hoc all’indirizzo mail ivana@ordinedeimedici.cb.it e/o alla mail istituzionale dell’OMCeO di Isernia con i propri dati e i contatti di riferimento entro il 31 luglio c.a.

Si procederà quindi all’informativa e alle istruzioni in un incontro preliminare, rispettando i criteri di distanziamento sociale.

Alla presente si allega nota esplicativa del Prof. G. Ripabelli, promotore dell’iniziativa, che illustra il razionale dello studio e le sue finalità.

Il Presidente OMCeO di Campobasso: Dott.ssa Carolina De Vincenzo

Il Presidente OMCeO di Isernia: Dott. Fernando Crudele

Comunicazione

Nota Prof. G. Ripabelli

Condividi:

Decreto Semplificazione: gli Ordini costretti a sospendere dall’Albo i professionisti che non comunicano l’indirizzo PEC

Ad evitare di essere messi,vicendevolmente, in grande imbarazzo e difficoltà, preghiamo vivamente tutti gli iscritti, che non avessero adempiuto, a fornirsi di PEC e a comunicarla tempestivamente a codesto Ordine.

Ricordiamo che poco piu’ di un anno fa questo stesso Ordine ha deliberato la fornitura gratuita della PEC per tutti i Medici e gli Odontoiatri regolarmente iscritti.