In relazione all’articolo pubblicato lo scorso 1° agosto sul sito Primonumero.it  dal titolo Pronto soccorso nel caos. Troppi pazienti, poco personale.” I medici di famiglia ci mandano tutti qua”, nel quale si formulano gravi ed inaccettabili insinuazioni nei riguardi dell’intera categoria dei Medici di Medicina Generale, indistintamente additati all’opinione pubblica quali responsabili di comportamenti contrari ai propri doveri e forieri di disservizi per il sistema sanitario, l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Campobasso comunica di aver dato mandato al proprio legale al fine di valutare le opportune iniziative da intraprendere nelle competenti sedi giudiziarie, a tutela dell’onorabilità della categoria e per il ristoro dei danni subiti.

Si chiede in questo momento la massima correttezza degli organi di stampa per stemperare il clima di diffidenza tra medico e paziente e permettere un recupero della credibilità degli operatori, minata da anni di disservizi, la cui responsabilità inevitabilmente viene, in modo distorto, attribuita ai sanitari che lavorano in trincea.

Condividi: