>>Screening cardiologici gratuiti a Campobasso dal 14 al 16 aprile

Visto il grande successo che la Campagna ha riscosso nel 2017 e la richiesta unanime da parte di tutte le città visitate di riproporre l’iniziativa, oltre ad un significativo numero di Sindaci che hanno fatto domanda per essere inclusi nella nuova pianificazione, la Fondazione “per il Tuo cuore” ha deciso di ripetere l’iniziativa per il 2018.

Il Tour

  • 8mesi (da aprile a novembre 2018)
  • 33 città italiane
  • 150 giorni di presenza sul territorio
  • 3 giorni di permanenza in ogni città

Per ciascun cittadino che arriverà al Truck aderendo al Progetto è previsto:

  • l’esecuzione dello screening di prevenzione cardiovascolare comprensivo di esame elettrocardiografico e screening aritmico con il rilascio gratuito della propria card BancomHeart attiva
  • una stampa del proprio elettrocardiogramma con tutti i valori pressori e anamnestici presenti su BancomHeart
  • lo screening metabolico con il rilievo (estemporaneo) di 9 risultati metabolici con una sola goccia di sangue:
    • Colesterolo Totale
    • Trigliceridi
    • Colesterolo Alto HDL
    • Rapporto Colesterolo HDL / LDL
    • Calcolato LDL
    • Colesterolo non HDL
    • Glucosio
    • Emoglobina glicata
    • Uricemia
  • la stampa del profilo glicidico, lipidico, uricemico e del proprio rischio cardiovascolare
  • la consegna di un cuore “scalda mani” della Fondazione per il tuo cuore, riutilizzabile infinite volte
  • la consegna di un kit di 11 opuscoli realizzati da Fondazione per il tuo cuore, con il supporto scientifico di esperti cardiologi italiani, sul tema della prevenzione cardiovascolare:
    1. “Mangiare sano”
    2. “Muoviamoci di più”
    3. “Parliamo di fumo”
    4. “Mantieni giovane il tuo cuore”
    5. “Dopo un infarto”
    6. “Scompenso Cardiaco: istruzioni per l’uso”
    7. “Fibrillazione atriale”
    8. “Arresto cardiaco e morte cardiaca improvvisa”
    9. “Sleep apnea e rischio aritmico e di scompenso cardiaco”
    10. “Prevenzione della progressione della cardiopatia ischemica cronica”
    11. “Ipertensione arteriosa”

Lo speciale allestimento del truck permetterà inoltre:

  • la realizzazione di eventi scientifici divulgativi di prevenzione cardiovascolare rivolti ai cittadini di ogni singola città, anche con la distribuzione degli opuscoli e poster appositamente realizzati a tale scopo (vedi precedente descrizione)
  • la realizzazione di incontri con medici locali e/o dibattiti e tavole rotonde sul tema della prevenzione cardiovascolare globale e con particolare attenzione alla diagnosi e cura della: ipercolesterolemia, Fibrillazione Atriale e Tromboembolismi Polmonare e Periferici, Prevenzione della Morte Cardiaca Improvvisa e progetti PAD in Italia, Prevenzione della progressione della Cardiopatia Ischemica Cronica
  • la realizzazione finale di una pubblicazione sullo stato cardiovascolare di un campione eterogeneo di popolazione italiana, interessata dalla Campagna Nazionale itinerante di Prevenzione Cardiovascolare

RISULTATI DEL TRUCK TOUR “BANCA DEL CUORE” 2017

Sono state 32 le città coinvolte nel 2017, negli 8 mesi programmati, con circa 150-170 giorni di effettiva presenza nei principali capoluoghi di provincia, con una media di permanenza di almeno tre giorni per ciascuna tappa.
Un impegno straordinario che ha avuto un grande ritorno anche mediatico.
Questa considerevole iniziativa fino ad oggi ha visto una grande partecipazione attiva da parte del personale medico e infermieristico, opportunamente formato per l’occasione.
Nello specifico abbiamo potuto contare sulla presenza attiva di 270 cardiologi e 127 infermieri che si sono alternati nelle 960 ore dedicate agli oltre 14.000 cittadini saliti sul Truck.
Al contempo è stato possibile, grazie allo speciale allestimento del Jumbo Truck, dedicare 4 ore al giorno per ciascuno dei tre giorni di permanenza, a speciali incontri, dibattiti e tavole rotonde destinati esclusivamente a medici locali per la maggiore diffusione e implementazione dei documenti scientifici ANMCO sulla prevenzione delle patologie correlate all’ipercolesterolemia (infarto miocardico, angina pectoris, e scompenso cardiaco) e agli eventi cardioembolici correlati alla fibrillazione atriale (ictus cerebrale e embolia polmonare).
Ad oggi tutto questo si traduce in oltre 350 ore dedicate alla formazione scientifica.

Comunicato Stampa

Condividi: