Roma, 20 marzo 2018

Ai Presidenti degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri
Ai Presidenti Cao
Ai componenti dell’Assemblea nazionale Enpam
Ai componenti dei Comitati consultivi Enpam
Ai Sindacati di categoria

Caro Collega,

ti scrivo a proposito del cumulo contributivo per informarti per prima cosa che da oggi ci sono tutte le condizioni perché si paghino le pensioni a chi ha fatto domanda.

Come avrai saputo, l’Inps ha richiesto alle Casse di pagare presunti maggiori oneri gestionali (fino a 65 euro a pratica), ma questa è una vicenda che riguarda esclusivamente i rapporti tra l’Istituto pubblico e gli Enti di previdenza privati e pertanto potrà essere risolta in separata sede, senza che i pensionati subiscano alcun ulteriore ritardo.

Infatti ieri l’Enpam, così come le altre Casse del professionisti, ha firmato la convenzione sul cumulo e l’ha inviata all’Inps per la controfirma. Il testo, nell’interesse dei pensionandi, è stato scritto in modo che si possa dare subito corso alle pratiche. Non c’è quindi alcuna ragione affinché l’Inps non cominci a mettere in pagamento le pensioni.

Ti invio in allegato il comunicato stampa diffuso dall’Adepp.

Cordialmente, Alberto Oliveti

Ps: ricordo che le Casse dei professionisti, a differenza dell’Inps, non ricevono finanziamenti da parte dello Stato per pagare i maggiori oneri derivanti dal cumulo né può metterli a carico degli iscritti come invece chiede l’Istituto pubblico. Peraltro il cumulo trae riferimento dalla totalizzazione che per prassi ultradecennale, non prevede questi costi. Paradossalmente, la proposta INPS sottoporrebbe ora a tariffa anche quest’ultima.

Comunicato stampa cumulo contributivo

__________________

Fondazione Enpam
Il Presidente
Piazza Vittorio Emanuele II, 78
00185 Roma
Email: presidente@enpam.it

Condividi: