È stato approvato all’unanimità il Regolamento per l’Accreditamento delle Società scientifiche in Odontoiatria: è questo lo storico risultato portato oggi a casa dalla Commissione Albo Odontoiatri nazionale che ha riunito in sessione plenaria tutte le Società Scientifiche dell’Odontoiatria presso l’Auditorium Cosimo Piccinno del Ministero della Salute, a Lungotevere Ripa 1.

Gli Odontoiatri sono così la prima Professione a dotarsi autonomamente di un Regolamento per l’accreditamento delle Società Scientifiche, anche in vista dell’applicazione della “Legge Gelli” sulla Sicurezza delle cure, che affiderà proprio alle Società Scientifiche il ruolo di elaborare Linee Guida cliniche per l’esercizio professionale.

La Professione ha definito oggi un percorso di qualità e si è dotata di regole certe – ha affermato il Presidente nazionale Cao, Giuseppe Renzo -. Abbiamo identificato infatti un set di requisiti minimi per poter definire accreditabile un’Associazione Scientifica Odontostomatologica”.

E su quello che lui stesso ha definito “un passaggio cruciale per tutto il mondo della Sanità, un obiettivo che l’Odontoiatria può fregiarsi di aver centrato pienamente, a beneficio di tutto il Sistema Sanitario Nazionale” è arrivato, tramite un messaggio affidato a Eugenio Ceglia, anche il plauso del Sottosegretario di Stato Davide Faraone.

Redigere un elenco delle Società Scientifiche – ha continuato il Sottosegretario Faraoneè anzitutto uno strumento a garanzia dei pazienti e degli operatori sanitari a ogni livello e l’evento di oggi può essere considerato il miglior frutto di quella collaborazione tra istituzioni e professionisti del settore che è sempre più determinate”.

“Grazie quindi per il lavoro che avete compiuto – ha concluso – per la passione e l’impegno con cui l’avete svolto, auspicando che sia l’ennesimo passo di una sinergia che mi auguro lunga e duratura”.

Molti e dettagliati i requisiti che le Società Scientifiche dovranno dimostrare di possedere per avviare l’iter dell’Accreditamento: requisiti di Legge, di Correttezza economica, di Qualità scientifica, di Dimensione e territorialità. Per essere riconosciute, le Società Scientifiche dovranno presentare un’istanza, corredata dall’idonea documentazione, alla Cao della Fnomceo. Le domande saranno valutate da un Board che si è insediato oggi e che rimarrà in carica quattro anni ed è composto da quattro presidenti Cao: Giovanni Braga, Jean Louis Cairoli, Giuseppe Lo Giudice e Giovacchino Raspini. A loro il compito di sviluppare metodi e percorsi di validazione delle richieste.

In allegato, il “Regolamento per  la definizione del percorso di riconoscimento delle Società Scientifiche” e il Report dei lavori..

A conclusione, si è insediata la Commissione per il Premio giornalistico ‘Good Writing’. A presentare l’iniziativa, la madrina, Maria Emilia Bonaccorso, il filosofo Ivan Cavicchi, la giornalista pubblicista Rosalba Garofalo, il presidente della Fnomceo Roberta Chersevani, il presidente Cao Giuseppe Renzo e il presidente dell’Ordine di Messina, provincia che sarà a settembre sede della cerimonia di premiazione, Giacomo Caudo.

Non cerchiamo alibi né trattamenti di favore – ha affermato Renzosolo una corretta e chiara informazione per il cittadino. Perché quando viene pubblicizzato un impianto a un euro, questo è un messaggio che trae in inganno, mettendo a rischio la salute di tutti”.

>>REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEL PERCORSO DI RICONOSCIMENTO DELLE SOCIETÀ SCIENTIFICHE 

Condividi: