Carissimi Presidenti,

attualmente gli studi odontoiatrici sono di fatto chiusi, ma disponibili a garantire le esigenze di urgenza di alcune prestazioni non differibili, al fine di limitare gli spostamenti dei cittadini dalle loro abitazioni. L’emergenza continua, e con essa le misure finalizzate a evitare il contagio.
Desidero comunicarVi che la CAO Nazionale, in previsione di un’auspicabile avvio della cosiddetta “fase 2” per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus, ha ritenuto necessario costituire un tavolo di lavoro aperto alla partecipazione di tutte le componenti della professione, da quella ordinistica, a quella sindacale, a quella universitaria, a quella delle società scientifiche e dell’Ente previdenziale, per approfondire le modalità tecnico-scientifiche ed organizzative per la riapertura, ci
auguriamo prossima, degli studi odontoiatrici.
Il Tavolo si è già riunito in data 08 aprile u.s. e continuerà a convocarsi per le prossime settimane.
Sette le direttrici su cui il Tavolo si muoverà: le conoscenze scientifiche sul virus, le modalità di diffusione, l’epidemiologia, la diagnosi; l’eventuale screening dei pazienti tramite test rapidi e sierologici; la protezione del paziente; quella degli operatori sanitari; la sanificazione degli ambienti; le istruzioni sull’uso ottimale dei dispositivi individuali di protezione; gli aspetti organizzativi.
L’obiettivo è quello di offrire a tutti gli odontoiatri italiani riferimenti certi, di carattere scientifico e anche di pratica organizzazione, per garantire la tutela della loro salute, quella dei loro pazienti e quella dei loro collaboratori. A tal fine, verranno ascoltati scienziati autorevoli sugli aspetti diagnostici, organizzativi e di prevenzione relativi al dopo-COVID 19, e saranno coinvolte anche tutte le figure del settore odontoiatrico interessate alla riapertura degli studi.

Il Tavolo dovrà giungere quanto prima a soluzioni condivise e pienamente esaurienti che, una volta sottoposte a validazione del Ministero della Salute, verranno messe a disposizione di tutti i dentisti italiani.
Al momento ritengo doveroso invitare i nostri iscritti ad attenersi esclusivamente alle indicazioni provenienti da siti istituzionali, evitando di subire messaggi non validati di dubbia provenienza, spesso fuorvianti e talvolta pericolosi.
Sarà mia cura tenerVi informati sugli sviluppi dell’attività appena iniziata, che contiamo di terminare in tempi brevi.

Andrà tutto bene.

Auguri di Buona Pasqua a Voi ed alle Vostre famiglie.

Raffaele Iandolo

Attivita_post_Covid_19

Referti e certificati medici: obbligo di firma e identificazione del prescrittore, comunicazione del Presidente

Clicca sull'immagine per leggere il contenuto