Nell’ambito della Campagna Nastro Rosa della LILT, l’attivazione della campagna di sensibilizzazione ha avuto grande riscontro.

Per diffondere ed accrescere nella popolazione femminile una maggiore consapevolezza sull’importanza della prevenzione, le LILT di Campobasso ed Isernia, durante tutto il mese di ottobre, hanno promosso le mammografie nella fascia di età dai 45 ai 49 anni.

Tante le giornate del mese di ottobre messe a disposizione dalla ASREM per effettuare l’esame diagnostico negli ospedali di Isernia, Campobasso, Larino e Termoli.

Un ringraziamento particolare va alla Direzione Strategica ASREM, per il costante  supporto a queste forme di prevenzione e grazie anche a medici, infermieri e tecnici che si sono resi disponibili nelle giornate dedicate: dott. Gianni Di Pilla, dott.ssa Gemma Mele, dott.ssa Rita Merla, Enrica Varanese, Patrizia Orlando, Annamaria Monaco, Gina Di Gneo coordinati da Vincenzo Nerone, Antonella Tenace, Lisa Iantomasi, Luana Pagliuso, Maria Di Lena coordinati da Giuseppe Carfagno, Maria Saveria Del Blasio, Gabriella D’Elia, Nunziatina Corsillo, Carmela D’Angelo, Sara Niro, Aurora Passarelli coordinati da Antonio Rossi e Antonio Niro. Durante questa  campagna di prevenzione sono state effettuate N° 135 mammografie di screening di cui N°13 sono state indirizzate ad un secondo livello di approfondimento diagnostico presso la Breast Unit grazie al  dott. Giovanni della Valle (Chirurgo Senologo) e Gianluca Coppola (Chirurgo Senologo).

A ciò si aggiunge il successo di un’altra importante iniziativa, condivisa con la Direzione ASREM, patrocinata dalla Regione Molise e realizzata con la collaborazione degli screening oncologici regionali coordinati dal dott. Angelo Marcheggiani:  “LA PREVENZIONE VA IN FABBRICA”. Tale iniziativa si è svolta nel mese di ottobre presso lo stabilimento Stellantis di Termoli e ha consentito di recuperare parte del ritardo negli screening oncologici femminili determinato dalla pandemia effettuando, in una popolazione femminile di N°291 donne di età compresa tra i 25-66 anni, N° 56 mammografie per la prevenzione del tumore alla mammella, N°82 HPV Test per il tumore della cervice uterina e N°54 SOF (Sangue Occulto nelle Feci) per il tumore del colon-retto, grazie anche al contributo della dott.ssa Giuliana Maria (responsabile del consultorio familiare di Termoli) e alle ostetriche Caterina D’Elia e Dora Muheim.

A sostengo della campagna di prevenzione e diagnosi precoce del tumore della mammella sono intervenuti anche i medici degli IRCCS del Molise che, organizzando ad ottobre un open day, hanno accolto ulteriori richieste da parte delle donne molisane.

Il Neuromed di Pozzilli ha eseguito N° 54 mammografie grazie ai dott. Francesco Pio Giuliani e Francesco Marsiglia.

Il Gemelli Molise ha effettuato 50 visite ed esami mammografici grazie a Eleonora Cucci (specialista in Radiologia Senologica), Francesco Palumbo (Chirurgo Senologo), Renato di Cerce (Chirurgo Senologo), Maria Cristina Masciotra (specialista in Radiologia Senologica).

In continuità con le varie iniziative si intensifica lo screening mammografico regionale con un’iniziativa istituzionale rivolta nel mese di dicembre alle donne residenti a Termoli, di età compresa tra i 50 e 69 anni, che potranno effettuare una mammografia presso il Distretto di Termoli in Via del Molinello, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.30, se non effettuata negli ultimi due anni.

La campagna di prevenzione che si è svolta durante il mese di ottobre attraverso delle giornate dedicate in modo specifico alle mammografie, ha voluto dare una risposta concreta da parte della sanità della nostra regione ai bisogni di salute delle donne molisane.

 

Referti e certificati medici: obbligo di firma e identificazione del prescrittore, comunicazione del Presidente

Clicca sull'immagine per leggere il contenuto