Siamo estremamente lieti di apprendere che il Comune di Campobasso, con delibera di giunta, ieri ha intitolato al nostro caro collega ed amico Sergio Zarrilli la sala riservata alla lettura dei bambini in BiblioMediaTeca Comunale.

Una decisione presa dopo che nelle passate settimane i componenti della Commissione Consiliare Cultura avevano avuto modo di valutare positivamente l’istanza presentata dall’associazione “Nati per Leggere” della quale il dottor Zarrilli era referente regionale. Lo ricordiamo in foto in uno degli ultimi eventi realizzati: un anno fa con tutti i bambini di Castel Del Giudice (IS), dove con un progetto SPRAR bimbi di provenienze diverse sono oggi un’unica comunità.

La delibera del Comune giunge “in omaggio – leggiamo nella nota ufficiale –  al costante e intenso impegno per la promozione della lettura in famiglia, rivolto, attraverso il Programma “Nati per Leggere” di cui il compianto dott. Zarrilli era il referente regionale, ai bambini in età prescolare, e in considerazione dell’elevato valore professionale e delle doti umane del dott. Sergio Zarrilli, noto e apprezzato pediatra, instancabile attivista di associazioni di volontariato, quali l’Associazione Medici per l’Ambiente (ISDE), di tutela sulla salute collettiva, promotore e attuatore di progetti vari in favore dei diritti dell’infanzia”.

Leggere regolarmente libri ai bambini soprattutto nei primi anni di vita, è ben noto, li aiuta a crescere con un atteggiamento più aperto e positivo verso la conoscenza e l’apprendimento. Oltre a favorire la loro creatività, la lettura è un ottimo veicolo per farli socializzare attraverso uno strumento educativo di alto livello. Questo promuoveva con ogni sforzo Sergio Zarrilli.

L’intitolazione è un modo per rendere ancora presente un’azione, quella di Sergio, che mirava al benessere generale dei bambini. Non solo cura fisica, ma anche mentale. E il Comune, dedicandogli la sala lettura, ha reso immanente il suo messaggio.

 

Condividi: