studi settoreCari colleghi,

in qualità di componente dell’Osservatorio Regionale adeguamento Studi di settore del molise, stamane ho partecipato alla riunione indetta dal Direttore regionale Dott.ssa Alifuoco.

Abbiamo iniziato con una videoconferenza con il Direttore Generale dell’Agenzia delle entrate che ha comunicato la proroga dal 16 giugno al 6 luglio per effettuare i versamenti dei tributi dovuti(tasse).

Si è proseguito sulla introduzione dell’accesso alla premialità per i contribuenti soggetti agli studi di settore che siano congrui, adeguati e coerenti .

Pur apprezzando la novità dell’ufficio delle entrate ho espresso il mio disappunto in quanto questa agevolazione al momento è riservato solo alle aziende e non ai professionisti ma mi hanno dato rassicurazioni che ben presto dovremmo beneficiare anche noi dell’agevolazione.

Altro punto cogente è stato quello della comunicazione delle anomalie che l’agenzia effettuarà senza porre in essere l’accertamento.

Si è discusso a lungo di chi avesse la responsabilità delle comunicazioni fatte dall’agenzia; la metodologia più garantista è di concordare con il proprio commercialista le modalità di ricezione della pec inviata dall’agenzia:es. pec ricevuta dal contribuente 30 giorni per ricorrere, pec ricevuta dal commercialista 90 giorni per ricorrere.

Altra opportunità è il ravvedimento operoso che permette al contribuente di comunicare eventuali omissioni, errori, evasioni e che bloccano verifiche, controlli o accertamenti in corso.

L’impressione e che la macchina burocratica dell’Agenzia delle entrate voglia semplificare le procedure e gli accessi alle procedure.

La considerazione amara è che il carico fiscale continua ad essere altissimo con in cambio servizi non adeguati, la semplificazione della macchina burocratica è comunque un piccolo passo verso l’umanizzazione delle “tasse”.

STUDI DI SETTORE-OSSERVATORIO REGIONALE

Ernesto La Vecchia

Condividi: