Cop_Le neuroemozioni1Qual è la via dell’Amorevolezza e della Gioia di vivere? Difficile rispondere….anche perché trattasi di una ricerca molto personale e soggettiva che cambia da individuo a individuo, dal tempo, dalla cultura, dalle fasi della vita e dal contesto socio-culturale-ambientale. Basta veramente poco per sentirsi rifiutati, abbandonati o non amati. Unna piccola dimenticanza, una promessa non mantenuta,un certo sguardo, un gesto frettoloso, una parola detta o non detta nel modo sbagliato, un’azione fatta in un determinato modo… Anche un piccolo evento può richiamare un passato doloroso e portare in superficie rabbia, tristezza, paura dell’abbandono o timore di essere invasi dal dolore o controllati dai pensieri negativi… La buona notizia è che è possibile riportare agio e amore in noi stessi e nelle nostre relazioni.

Ecco perché qui si propone una via semplice e accessibile a tutti per arrivare all’armonia: il ritorno ai valori primigeni della creazione quando tutto era Amore e paradisiaco. Se sappiamo ascoltare le nostre emozioni e i sentimenti interiori migliori, essi ci riportano allo stato di armonia e beatitudine originari. Le nuove acquisizioni delle Neuroscienze con le neuromolecole del benessere e i neuroni specchio, affiancate alla neuroarte della serie JOY, attraverso il relativo gioco-test, ci vengono incontro per fare un percorso regressivo nella fanciullezza e nella pura gioia di vivere, per poi riaffiorare come persone nuove trasformate. Il messaggio di gioia e di speranza è rivolto a tutti coloro che sanno ancora giocare e sognare, ai culturali creativi, ai visionari, ma soprattutto a chi ha perso queste capacità. E’ rivolto, altresì, agli Esperti del settore come genitori, educatori, insegnanti, sacerdoti, psicologi, counselor, arteterapeuti, neuropsichiatri, o comunque a tutte quelle figure professionali che hanno a cuore la relazione d’aiuto empatica, di ascolto, mediazione, orientamento, crescita, consapevolezza, potenziamento e umanizzazione della persona. Il test JOY ci aiuterà a ritornare alla bellezza e all’allegria del gioco fine a se stesso per il solo motivo di divertirsi e di sentirsi vivi e un po’ più spensierati. Un vero antidoto alla melanconia e alla depressione. Non resta che augurarvi un affascinante viaggio esplorativo nelle emozioni, sentimenti e stati d’animo evocati, attraverso il metodo di neuroarte qui elaboratoJOY. Buona avventura!

Condividi: