Non vedo quali possano essere i meriti straordinari della dr.ssa Marinella D’Innocenzo, ex Direttore Generale alla Salute della Regione Molise, che abbiano suggerito di dedicarle uno spazio sul sito web del nostro Ordine dopo che, in diverse occasioni pubbliche e in riunioni di lavoro ufficiali, fin dal primo giorno del suo insediamento, ha espresso, direttamente o indirettamente, critiche e giudizi negativi sull’operato dei professionisti di questa regione.

La stessa affermazione contenuta nella lettera di commiato di voler fornire ai molisani una sanità “di qualità” e “sicura” lascia intendere che quella finora offerta dai sanitari di questa regione sia stata una sanità dequalificata ed insicura.

Tralasciando le considerazioni su quanto altro affermato nella lettera e senza entrare nel merito del risultato del suo operato, che è sotto gli occhi di tutti, osservo solo che a nulla vale trincerarsi dietro i vincoli economici imposti dal Piano di Rientro per giustificare la scomparsa dei pilastri principali e la conseguente decimazione della sanità regionale, alla quale tanti di noi hanno dedicato il massimo impegno e tutta la loro professionalità per la sua crescita nei tanti anni di lavoro svolti e che oggi appare in progressiva ed inesorabile involuzione.

 

Dr. Fedele Clemente

Condividi: