logo tavola rotonda

Cari Colleghi, nel documento ufficiale della FNOMCeO stilato dopo la Conferenza di Rimini del 2016, viene ribadito che l’ Ordine professionale, quale organismo pubblico posto sotto la tutela del Ministero della Salute, “deve garantire la qualità della professione, avere attiva e continua partecipazione propositiva ufficiale a tutti i momenti legislativi, programmatori e organizzativi che riguardano la sanità, esercitare una forte pressione sulle forze politiche al fine di eliminare progressivamente ogni situazione di precariato medico…..”

L’ attuale Consiglio Direttivo di Campobasso ha sempre perseguito tale politica, ponendosi criticamente e costruttivamente nei confronti dei decisori della sanità regionale;

in tale ottica é stato costruito l’evento del 1 marzo con il contributo della FNOMCeO e del Tribunale dei Diritti del malato.

Vi invito pertanto a intervenire numerosi mercoledì prossimo, in questo momento delicatissimo per i nostri servizi sanitari, portando anche il Vostro contributo al dibattito, al fine di fare chiarezza sul modello che si sta costruendo e soprattutto per ribadire il nostro ruolo di attori principali nel processo di riorganizzazione sanitaria.

Cordialità a Voi tutti,

Carolina De Vincenzo

Condividi: