Il Consulente legale dell’Ordine, avv. Mariano Morgese, segnala che alcune importanti sentenze della Corte di Cassazione hanno riconosciuto il diritto dei dirigenti medici ospedalieri, precedentemente assunti a tempo determinato, a conseguire sia l’aumento dell’indennità di esclusività, sia la retribuzione di posizione correlata ad un incarico professionale, al maturare di cinque anni di servizio, nei quali vanno computati anche gli anni di lavoro a tempo determinato prestato presso Enti del SSN.

I colleghi interessati possono rivolgersi direttamente allo Studio del nostro legale 

Condividi: