A seguito di numerose richieste circa l’ammissione al concorso per il Corso di Medicina Generale dei Medici non abilitati codesto Ordine ha posto un quesito alla Regione Molise e quella che segue e’ stata la risposta:

“In risconto a quanto richiesto con nota n. 0812 in data odierna, si precisa che la sentenza del TAR Lazio n. 5994/2017 ha disposto l’annullamento del D.M. 07.03.2006 nella parte in cui richiede, tra i requisiti di ammissione al concorso per l’accesso al corso di formazione specifica in medicina generale, che il medico sia in possesso del titolo di abilitazione all’esercizio della professione al momento della scadenza del termine utile per la presentazione della domanda.

            Non si conosce, allo stato, se il Ministero della Salute intenda promuovere ricorso al Consiglio di Stato avverso la pronuncia del TAR Lazio o se intenda innovare la materia con un nuovo D.M. chiarendo i termini entro cui il medico deve essere in possesso del titolo professionale, o escludere dalla partecipazione al concorso coloro che non sono in possesso del titolo di abilitazione alla professione al momento della presentazione della domanda.

Si è in attesa, pertanto, delle decisioni che il Ministero della Salute adotterà per la citata pronuncia, a seguito delle quali saranno intraprese le opportune, consequenziali, iniziative.

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO

Dott.ssa Giovannina Magnifico

Condividi: