Anche quest’anno, in occasione della Sagra dei Misteri, si ripresenta puntuale la problematica della certificazione medica per i portatori delle macchine del Di Zinno e per le figure legate sulle stesse.

Il modello di certificazione, rilasciato dal Comitato Organizzatore, che portatori e figuranti interessati consegnano al medico curante per la compilazione, non ha le caratteristiche di un semplice certificato di sana e robusta costituzione, bensì quello di un certificato di idoneità allo svolgimento di attività lavorativa e come tale dovrebbe essere rilasciato da un Medico del Lavoro. La normativa inoltre non prevede alcun obbligo di certificazione per attività ludica o di volontariato.

Da oltre un anno, facendo seguito a precedenti segnalazioni, l’Ordine ha interessato più volte il Sindaco, Antonio Battista, per la risoluzione di questa criticità, che espone i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di libera scelta a rischi medico-legali, non ricevendo che vaghe e generiche assicurazioni; su segnalazione di alcuni iscritti, che hanno già ricevuto dai loro pazienti il modulo contestato, al fine di tutelare tutti gli attori coinvolti (ragazzi, portatori e medici), l’OMCeO raccomanda ai colleghi il rilascio di una mera e semplice certificazione di sana e robusta costituzione e/o idoneità ad attività sportiva non agonistica.

Invita inoltre i cittadini che, in qualità di portatori o attori, vedessero rifiutata la loro partecipazione alla manifestazione a darne tempestiva comunicazione a questo Ordine professionale.

Il Presidente e il Consiglio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Campobasso

Condividi: